Marco Predolin

Marco nasce a Borgo Val di Taro, nella ricca provincia parmigiana, nel 1951.
Per gli strani incroci che segue la vita, l’inizio della sua carriera seguirà lo stesso percorso della persona che lo stipendierà nel periodo d’oro della sua carriera:
come il più famoso Silvio Berlusconi, anche si fa conoscere come apprezzato cantante a bordo delle . Da lì inizierà la parallela carriera di , croce e delizia di un uomo segnato dalle tante conquiste.
Marco muove i primi passi nel mondo dello spettacolo a Radio Montecarlo alla fine degli anni ’70. In seno alla stessa società farà il grande salto dalla radio alla TV. Per Telemontecarlo condurrà alcuni programmi per bambini, prima di approdare a Retequattro.

Marco dà il meglio di sè negli anni ’80 quando fu conduttore di punta di molte trasmissioni sui canali berlusconiani: da M’ama non m’ama accanto a Ramona dell’Abate a , trasmissione che rappresenta il punto più alto della carriera. Marco lavora tanto e fa conquiste nell’universo femminile, e questo ovviamente attira invidie e dicerie.

Nei primi anni ’90 si sparse una tragica voce: Marco Predolin è malato di , anzi è morto. Dicerie, ma plausibili per quanto riguarda un uomo non certo insensibile al fascino muliebre e al quale vengono attribuiti vari flirt (Marco Predolin peraltro afferma di aver preso il due di picche da ).

Tra le varie conquiste che gli vengono attribuite, fu una delle più famose, con tanto di servizio di riviste scandalistiche dei due in vacanza alle Maldive. Si vede un Marco decisamente felice della situazione e una hunziker rilassata  . Michelle, giova ricordarlo, all’epoca procace e misconosciuta 17enne. La storia finì male, con accuse e veleni reciproci. Marco respinse invece le attribuzioni di flirt con la collega di lavoro Ramona dell’Abate, nonchè quello con , che però le ha tolto il saluto.

La carriera di Marco è comunque in discesa, e deve persino scrivere un libro, , in cui , oltre a smentire la sua morte, si prende la rivincita contro coloro che gli hanno minato la carriera.

Gli anni ’90 vedono un Predolin impegnato nelle televendite.
Forse non è un caso che vendesse anche , sui quali ha sicuramente trascorso parecchio tempo in piacevole compagnia. Per il resto si segnalano sporadiche trasmissioni circensi, programmi della notte di Natale, contenitori con cui Marco sbarca il lunario, lontano dai fasti del passato.

Il nuovo millennio segue la stessa china. Il punto più alto rappresenta Predolin concorrente del reality , in cui si nota soprattutto per essersi tagliato i famosi baffi. E’ ritornato alla sua passione giovanile, la musica : gira l’Italia con la , sfornando concerti su concerti in piazze non certo di primo piano. Parallelamente all’attività di cantante, conduce su . La trasmissione, nella quale non a caso succede ad Umberto Smaila come conduttore, è un Colpo Grosso nemmeno tanto rivisitato, con ragazze che ancheggiano discinte.
La ruota comunque gira, chissà che Marco non torni a calpestare palcoscenici più adatti alla sua fama.

I termini più cercati:

Lapo Pelosini (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

2 Risposte

  1. Damiano scrive:

    Il “Gioco delle coppie” era mitico, anche sotto la conduzione di Marco Columbro.
    Come non ricordare la mitica apertura del muro che si verificava in ogni puntata o le lavagnette?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)