In difesa dei gusti sessuali

gusti sessuali

Il caso , ha scoperchiato una verità conosciuta ma che si fingeva di non sapere: il mondo è pieno perversioni sessuali, e anche il nostro vicino di casa o magari noi stessi abbiamo dei gusti un po particolari, ma additiamo o come dei porci senza magari aver analizzato con franchezza il mondo che ci circonda.

Anche perche come c’è quello a cui piacciono le tipe con le tette enormi, c’è a chi piacciono le grasse, c’è a chi piacciono le tipe rasate, o quelle di una certa età, e c’è anche a chi piacciono quelle con l’appendice sul davanti.

Ma non è certo una colpa,  magari uno vuole provare a stare dall’altra parte, o ha paura di un rifiuto del anale dalla sua partner, e va da chi non glielo puo negare, o magari fa i primi passi di una certa bisessualità, ma purtoppo quello che non si vuol capire, o si finge di non capire è che l’ andare a , ma non solo, è solo un gusto sessuale.

Dopotutto basta passare per le strade di periferia, o entrare in un videonoleggio: se fanno affari d’oro ci sarà pure un perche!

Cosa si fa sotto le coperte è e dev’essere parte esclusivamente della sfera privata. Non penso infatti che un Berlusconi sia un politico meno valido perche gli piacciono le ragazze giovani, o un Marrazzo che non sia un capace amministratore dello stato perche va a trans.

Il politico va additato non per i , che ripeto fanno solo parte della sfera privata, ma per cio che combina nel ruolo per cui è stato eletto. Se la sanita del lazio va a rotoli me la posso prendere con Marrazzo, ma non se va con Natalie e Brendona, magari non sarà la cosa piu edificante del mondo, ma sono solo fatti suoi.

E non ditemi che anche voi non siete mai finiti in qualche sito porno a ravanare tra le categorie piu bizzarre, e sopratutto ammettetelo con voi stessi, tanto alla cache del browser non potete mentire!

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

3 Risposte

  1. MisterSil scrive:

    In campo sessuale sono tollerante per natura, anche perché anch’io ho i miei ghiribizzi. Meglio evitare di fare la morale. Tanto poi spunta sempre fuori qualcuno più moralista degli altri.

    p.s. Per stare al “caso Marrazzo”, quello che mi ha veramente sorpreso non è stato il fatto che andasse a trans, quanto la stupidità con cui lo faceva.

  2. giodex scrive:

    ….ops!!! ho cancellato la cache …. azz!!

  3. Giovanni Delogu scrive:

    Mi sento di fare un po’ di chiarezza, perchè sotto la veste dei “gusti sessuali” possiamo raccogliere di tutto, mentre se rispondono a certi criteri rientrano nelle “parafilie”. Trovo che su wikipedia abbiano fatto un lavoro discreto, trovi il link qui http://it.wikipedia.org/wiki/Parafilia .
    Per farla breve: se una persona si masturba per curiosità, per provare, o per qualunqe altra ragione, con in mano un indumento intimo femminile, non rientra nel patologico. Diventa un problema per il soggetto, se questo accade in modo compulsivo, e se diventa l’unico modo per raggiungere una soddisfazione sessuale.
    Riferito al caso Marrazzo, mi viene da dire questo: anche Bill Clinton si era fatto pizzicare con la stagista nello studio ovale, e ne scoppiò un casino di quelli epici; ma sappiamo tutti che tradire la moglie non significa necessariamente essere un pessimo presidente degli stati uniti. Purtroppo le persone vedono dietro questi comportamenti delle etichette che non andrebbero messe: “vizioso”, “peccatore”, “pervertito”, “malato”, delle generalizzazioni nocive per tutti.

    Saluti.

    Giovanni Delogu

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)