Roberto Maroni

In Italia, dopo quanto accaduto a Milano, c’e’ un’evoluzione del fenomeno che ci preoccupa molto, ne abbiamo parlato anche al G6 di ieri: il fatto che un terrorista si sia fatto esplodere senza portare a termine l’azione segna una svolta nella presenza di questo tipo di attivita’ nel nostro Paese.
Non c’e’ Al Qaeda in Italia – ha concluso il ministro – ma cellule che fanno riferimento ad Al Qaeda e ne hanno ottenuto in qualche modo l’autorizzazione: si tratta di un fenomeno da seguire e da indagare con grande attenzione.

symbel (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)