Cambio automatico

Cara Amanda.
Mi chiamo Alexia, ho 17 anni, e penso di avere qualche problema dentro la mia testolina. Ti spiego. Credo di incominciare ad avere fantasie di un certo tipo, cioè credo di vedere cose che non esistono nella realtà, ma che appunto sono sicuramente generate dalla mia fantasia un po’ torbida. Su questo penso che mi darai ragione. In pratica sta succedendo che nella mia mente bacata vedo dei semplicissimi gesti quotidiani come tentativi di avances o comunque toccatine un po’ spinte. Succede che negli ultimi mesi sto andando a scuola con una mia vicina, e ci accompagna sempre il papà.
A lei che è più alta di me, il papà la fa sedere dietro, perchè dice che le cinture di sicurezza non sono adatte alla sua altezza. A me mi fa sedere invece davanti. Ma quello che la mia fantasia, come ti ho detto anormale, vede, sono continue avances in quelle che sicuramente sono gesti quotidiani. Infatti spesso il papà della mia amica cambia marcia e nel farlo mi tocca una . Quello che non capisco è perchè cambi continuamente marcia, anche quando siamo fermi al semaforo, o anche quando la macchina procede a rilento. Lui fa tutte le marce dalla prima alla quinta e viceversa. E ogni volta mi tocca inavertitamente la . E’ chiaro che è tutto frutto della mia mente bacata, ma vorrei che appunto mi confortassi in questo. Un ultima cosa, io adoro la gonna corta e odio i pantaloni, giusto per dirti qualcosa di me.
Baci Alexia.

Cara Alexia,
hai 17 anni e non sei più una bambina quindi quelle che ti passano per la testa potrebbero non essere più fantasie o aberrazioni visive. Devi capire che una ragazza di 17 anni con la possa interessare ad un uomo adulto, anche se marito e papà. La letteratura scientifica nel campo della psicologia suina ci dice poi che di solito chi tocca la coscia della passeggera giovanissima in mentre cambia le marce nel suo subconscio vorrebbe che fosse la ragazza giovanissima in a cambiare le marce a lui e non con il pomello del cambio.
Quindi ti consiglio di parlarne con i tuoi genitori e in particolare con tuo padre. Sempre se queste attenzioni ti danno fastidio. In questo caso infatti non sarebbe male che un giorno invece che sederti tu sul del passeggero si sedesse tuo papà e ad ogni cambio di marcia colpisse inavveritamente con un pugno le noccioline americane del papà della tua amica.
Altri ti consiglierebbero di non indossare più la minigonna ma io no, sono per la libertà delle donne e tu devi essere libera di fare la zoccola anche alla tua està senza che vecchi maiali con la prostata impennata e gli ormoni impazziti ti molestino.
Se invece la cosa ti piace beh, fai tesoro di questi momenti perché verrà un giorno nel quale desidererai tanto che ti molestino ma nessuno lo farà perchè sulle tue gmabe ci sarà tanta di quella cellulite che sarà lei, ad ogni sobbalzo dell’, a cambiare marcia.

Amanda K. (collaboratore)

Ti potrebbe interessare anche...

1 Risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)