La TRANSmissione di Vespa

La TRANSmissione di Vespa

La transessuale

L’altro giorno la transessuale China, ieri la transessuale , a quando il cadavere di in studio?
per ora si accontenta di portare in trasmissione a il plastico del seminterrato dove la transessuale brasiliana chiamata nell’ambiente “” è morta asfissiata.
Seguendo la puntata di ieri non si poteva rimanere indifferenti al dramma e all’ilarità che evocavano le domande del conduttore all’amica/o intima/o di Piero .
Dramma per ovvi motivi dovuto al fatto che una vicenda di gossip e scandalo politico conti ora almeno due morti sospette e ilarità perché in determinati frangenti dell’intervista alcune frasi si prestavano a doppi sensi immediati, serviti su un piatto d’argento.
Così quando alla domanda di Vespa: “ma perché Marrazzo era così attratto dalla sua compagnìa tanto da restare con lei per 8 anni” Natalì risponde candidamente “perché io ho qualcosa in più…” riferito alle sue presunte doti di ascolto e amicizia ma ovviamente scappa il sorriso. Così come quando decanta la sua professionalità e discrezione o quando dice che l’ex governatore non aveva capito che lei era un uomo e Vespa replica: “sì, ma prima o poi se ne sarà accorto!”.
Insomma il tutto era veramente surreale e ancora di più la seconda parte con ospiti i legali di tutte le parti in causa e in più gente del calibro di Massimo Giletti, Alda D’Eusanio e Vladimir Luxuria.
E quest’ultimo preso da un’improvvisa vena poetica e metaforica ha affermato: “il portatile sotto il rubinetto dell’acqua è un gesto simbolico, un messaggio agli altri trans che significa ‘lavate i vostri portatili, togliete tutti i dati ambigui’, capito?”. Che profondità!
Insomma l’ora era tarda, il dovere di tenersi aggiornati prevede anche di assistere a teatrini di tal foggia (a leggere gli ascolti di oggi pare che non fossi da solo) ma la pazienza ha un limite e superata l’una di notte ho spento.
Rigirandomi nel cuscino ho pensato alla moglie di Piero Marrazzo e a sua figlia, cosa può aver provato ammesso che abbia visto il Brunone nazionale, a vedere Natalì e China, due transessuali parlare di gelosia perché il governatore in loro assenza si sollazzava con altre due contemporaneamente (una di queste era Brenda).
Si sa, la gelosia fa parte del mondo trans, i conati di vomito invece appartengono un po’ a tutti.

symbel (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

2 Risposte

  1. giulio scrive:

    un sano disgusto non è politicamente corretto? disgustosa tutta la storia di uno squallore che non immaginavo possibile..

  2. MisterSil scrive:

    Io ho resistito solo fino a mezzanotte e mezza e comunque l’impressione che ho da tempo è che quando i sentimenti, di qualunque tipo e di qualunque origine, arrivano in televisone, diventano nella migliore delle ipotesi una burletta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)