Calderoli e le case chiuse

Calderoli e le case chiuseEsternazione che fa discutere, quella rilasciata a Klauscondicio dal ministro della semplificazione , che vorrebbe riaprire e quartieri a luci rossi in modo che chi si prostituisce paghi le tasse.

Esternazione che chiaramente ha fatto scaturire immediatamente le prevedibili reazioni, come quella di Paola Pellegrini del PdCI che dichiara  “Riaprire la case chiuse e prevedere quartieri a luci rosse nelle citta rivela un’idea tipica di chi considera la donna una merce da mettere sul mercato”

Peccato pero’ che l’esponente dei comunisti italiani dia per scontato che la sia solo femminile, cosa che stando agli ultimi casi di cronaca è stata ampiamente superata (si veda il caso Marrazzo, per citare quello clamoroso).

Inoltre una regolamentazione delle case chiuse puo effettivamente portare sia introti allo stato, che un po meno delinquenza ( e piu decenza) nelle strade italiane.

Sicuramente sarà difficile che l’idea di Calderoli possa prendere piede, vista la natura sempre un po bigotta del parlamento italiano, sopratutto quando anche i meno bigotti (l’estrema sinistra) remano insieme alle parti piu clericali.

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

1 Risposta

  1. MisterSil scrive:

    Sarebbe un’idea sensata, ma in Italia non passerà mai.
    Stupisce che nel pezzo l’estrema sinistra venga definita “la parte meno bigotta”. Ma se sono i più bigotti e conservatori che esistano!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)