Complimenti a Di Pietro

Complimenti a Di PietroSe questo è modo di fare opposizione complimenti, , complimenti.

Se gli altri tuoi compagni di coalizione come Bersani, Casini, Rutelli e Prodi aborrono questo brutto teatrino che ha portato all’ennessima al premier, colpito al volto con un pesante souvenir da un folle, e mandano parole di solidarietà al premier e di condanna dell’accaduto, l’unico che non lo fa e anzi quasi esprime felicità per l’accaduto è lui, Antonio di Pietro, e la sua schiera di facebookini, che hanno gia aperto gruppi in onore del folle (Massimo il suo nome).

Questo penso debba far pensare a come viene concepita la politica di opposizione in Italia, almeno da una certa parte, e i continui inneggi alla , come quelli minacciati recentemente dallo stesso leader dell’Idv nella manifestazione Cgil di Roma, debbono far pensare, e mettere in condizione i cittadini di difendersi, da quelle minoranze politiche che sanno usare solo la per farsi sentire, anziche usare la forza delle idee che è alla base della politica.

Non vorremo ritorornare ad assistere come capitava fino a non tanti anni fa, alle solite risse tra squadriglie nere e rosse , per colpa dell’ignoranza di alcuni politicanti.

Speriamo che Di Pietro venga fermato prima.

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

31 Risposte

  1. symbel scrive:

    Il gesto è quello di un folle, a quanto pare non dettato da motivi politici visto che il tizio in questione non è riconducibile a nessuna appartenenza estremista. E’ stato il gesto estemporaneo di un malato mentale in cura da 10 anni.
    Detto questo le dichiarazioni di Di Pietro non stupiscono, ormai è entrato nella parte e non riesce più a distinguere la propaganda d’odio dalla realtà.
    Sarà il caso di evitare i bagni di folla senza nessuna possibilità di controllo, a me stesso è capitato per caso di assistere ad un suo passaggio a Roma durante il quale ha fermato la sua auto e si è messo a stringere le mani a chiunque fosse nei paraggi, senza nessun controllo. Forse il suo ottimismo è al limite dell’incoscienza, forse è il caso che consideri la possibilità che persone violente possano colpirlo.
    Per quanto riguarda poi i gruppi su facebook siamo alle solite, diamogli il peso che meritano ovvero NULLA.

  2. Brian Boitano scrive:

    mah, io ho come il sospetto che al tipo gli venga proposta qualche candidatura, proprio in area idv o estrema sinistra.
    staremo a vedere…

  3. Damiano scrive:

    Io credevo che l’aggressore fosse Stefano Poma 😀

  4. tiro scrive:

    Secondo me il berlusca ha pagato per farsi aggredire, megalomane com’è prima o poi si farà uccidere in diretta tv e poi resusciterà da emilio fido.

  5. Holly! scrive:

    ormai è chiaro che di pietro fa del trollare una mera strategia politica. mi pare chiaro che non è il solo.
    cmq le sue dichiarazioni mi ricordano molto quelle di certi esponenti del centrodestra sardo dopo l’aggressione alla casa di soru quel lontano gennaio del 2008… e quel giorno si sventolarono anche “talune” bandiere.
    eh ma quelli non sono dei cattivoni di “quella certa parte”! quella era tutta gente perbene

  6. roro belushi scrive:

    Di Pietro e’ un grande al contrario degli altri non ha finto di essere dispiaciuto

  7. giodex scrive:

    Bravo Roro.
    E Boitano il solito …. non commento neanche!

    Di Pietro non c’entra con il gesto di un folle in cura da 10 anni.
    E cmq se è Di Pietro che istiga alla violenza, allora cosa ha fatto la lega in questi anni?
    E la Lega è con Berlusconi non dimentichiamocelo.

    Di Pietro dice quello che pensano in molti in Italia, ma certo è evidente che se non se ne parla in TV sembra che non sia cosi’.
    Stamane al bar c’era un clima di festa, la gente si scambiava batttute e non nascondeva una certa soddisfazione per l’accaduto, perchè? Perchè questo nano ci ha rotto i coglioni e non ci fa pena neppure in certe situazioni. Poi che la violenza sia sempre da condannare è ovvio, ma in quale altro paese accadono gesti simili ? Ormai il vaso è colmo, e se ancora c’è gente che non l’ha capito è davvero incredibile.

    Pero’ a favore del nanetto bisogna riconoscere che anche in situazioni come queste non si è lasciato sfuggire l’occasione. Dopo essere stato messo in auto verso l’ospedale a tempo di record, lui cosa fa?
    Fa fermare la macchina, apre la portiera , contro la volontà del servizio d’ordine, e si concede ai fotografi con la faccia tutta insanguinata. Una persona normale sarebbe corsa in ospedale, ma lui no, è un genio.
    Poi dirà che l’ha fatto per tranquilizzare i suoi fan. Ma per favore….
    Vedrete come verrà strumentalizzata la faccenda.

    SILVIO FAI UNA COSA INTELLIGENTE, VATTENE ADESSO, SARAI UN EROE!!

  8. Brian Boitano scrive:

    vedi che non hai rispetto per le vite altrui, anche se di una persona che ti puo stare antipatica!

  9. carlo scrive:

    Ormai è chiaro, il virus del comunismo non si è ancora estinto, e sopravvive ancora nelle menti malate che trova :)

  10. symbel scrive:

    Sinceramente penso che la politica c’entri poco con questo gesto, politica intesa come idee e lotta per difendere i propri valori. Penso che questo sia il problema vero. Chi esulta o fa festa al bar per un fatto del genere non lo fa per motivi politici ma semplicemente perché ha in odio un personaggio e questo non è che sorprenda più di tanto. C’è gente che ha festeggiato per la strage di Nassyria o per altri eventi tragici solo per questioni meramente di tifo.
    Certo che se basta un fatto di violenza del genere per risollevare la giornata a una persona quella persona deve avere proprio una vita carica di frustrazioni, per colpa del governo, s’intende.

  11. giodex scrive:

    Rispetto per le vite altrui, mi sembra un po’ eccessivo, Brian.
    Non so dal mio commento come tu possa evincere un pensiero del genere, mah!!
    Non è morto nessuno, e dico ,per fortuna, non siamo a tanto, e spero non ci si arrivi.

    Concordo con Symbel che le persone che gioiscono al bar, davvero devono essere cariche di frustrazioni.
    Ed è pure ovvio che molte di queste frustrazioni vengono causate da tutta la classe politica e non solo dal nano.
    Lui da solo non governa, è ovvio che sono molti di più quelli che stanno creando danno all’Italia.

    Poi un po’ di battute ci stanno fa parte del gioco.
    C’era anche chi gioiva e faceva battute per Marrazzo andato a trans a suo tempo.

  12. Martin Sileno scrive:

    sono d’accordo con chi scrive che è un gesto che nulla ha a che fare con la politica. La figura di Tartaglia è più simile ad un Mark Chapman (l’assassino di Lennon) che ad un terrorista politico. Proprio per questo le dichiarazioni di Di Pietro e le reazioni successive fanno parte di un copione collaudato ma non centrano il problema

  13. Karl Monni scrive:

    Ma che cosa stai dicendo? Sei impazzito? Di Pietro ha fatto esattamente il contrario di quello che hai scritto, sei pregato di documentare immediatamente il contrario, perchè altrimenti quella che hai scritto si chiama “DIFFAMAZIONE”. Intanto ti avviso che questa bellezza qua verrà prontamente segnalata alla segreteria dell’IDV con particolare attenzione per questa frasetta <>
    Evidentemente non sei poi molto diverso da quelli che hanno gioito per l’aggressione al premier. Documentati invece di scrivere stupidaggini

  14. [Draka] scrive:

    Pienamente d’accordo con Roro e Giodex.
    Tutti a condannare, giustamente, la violenza, ma facevano lo stesso quando qualcuno parlava di imbracciare fucili (http://2.gp/e8h)??? Suvvia, non facciamo gli ipocriti, Di Pietro ha solo detto quello che pensa, al contrario di tanti politically correct si dispiacciono per il(deprecabile) fatto. La violenza è certamente da condannare, in tutte le sue forme, verbali e (maggiormente) non, ma non bisogna scordare chi è quel signore e cosa sta combinando da quando è al governo.

  15. symbel scrive:

    @Draka: non mi risultano fucilazioni da parte di leghisti, gommoni presi a cannonate o quant’altro, agli atti risulta invece il lancio di un oggetto contundente contro Berlusconi, due denti rotti, un labbro spaccato e una frattura del setto nasale con mezzo litro di sangue perso il tutto per 25 giorni di prognosi.
    La differenza fondamentale, da sempre, tra le cazzate che sparano nella coalizione di centrodestra e quelle che sparano dal centrosinistra è che quest’ultime sono indirizzate nei confronti di un soggetto politico unico e identificabile con una persona precisa. E questo è molto più pericoloso.

  16. Martin Sileno scrive:

    ma poi il punto è un altro, se disprezzi Berlusconi perché sfoderare questa ipocrita solidarietà con tanto di se e di ma?
    non è mica un obbligo esprimere solidarietà, a maggior ragione se si disprezza il soggetto in questione

  17. Brian Boitano scrive:

    @karl : ti da cosi fastidio che un blog non lecchi il culo a di pietro?
    ebbene questo non gli lecca il culo. saluti

  18. Karl Monni scrive:

    @Boitano: non dire cretinate! Lecca il culo di chi preferisci, ti ho solo detto che hai scritto una cosa falsa e diffamatoria perchè non corrisponde al vero che Di Pietro sia

    <>

    allora ti chiedo gentilmente di riportarmi uno straccio di notizia in cui Di Pietro esprimerebbe felicità. Secondo te in questo video chi è che parla? Babbo Natale? http://www.youtube.com/watch?v=NcoUleqD9hw

    Cosa non ti è chiaro della frase “condanno e deploro senza sconti l’aggressione”? Devi chiedere SCUSA innanzitutto ai lettori di questo sito per aver detto il falso ed esserti ostinato a non documentare ciò che hai scritto. Sei un diffamatore senza credibilità! Scusati invece di fare l’arrogante!

  19. Karl Monni scrive:

    Non capisco perchè non campaia il testo citato comunque la frase tua è: l’unico che non lo fa e anzi quasi esprime felicità per l’accaduto è lui.
    Ed è falsa!
    Colgo l’occasione per ricordarti che la schiera di facebookini come li chiami tu sono stati presi per il culo perché qualcuno ha cambiato alcuni gruppi rinominandoli per far vedere che la gente fosse iscritta a gruppi in sostegno di berlusconi. Ottimo comportamento! Intellettualmente molto onesto!

  20. Brian Boitano scrive:

    leggili gli articoli prima di commentarli la prossima volta magari!

  21. Karl Monni scrive:

    Buffone!! Ma non fai più bella figura ad ammettere di aver preso una cantonata? Se sei così sicuro di quello che hai scritto perchè non lo dimostri?? Buffone!!!

    Lo letto il tuo pezzo (di carta da sedere) ed è pieno di stupidate: parli di inneggi alla violenza ma ti dimentichi che brunetta aveva detto che quelli della sinistra doveva essere impiccati! e non è forse violenza quella della lega che puntualmente propone (ed attua perchè adesso è al governo!!) comportamenti odiosi?? E cos’è la tua se non violenza quando inneggi al fatto che Di Pietro deve essere fermato? E come lo vorresti fermare, sentiamo! Dai così ti faccio anche una segnalazione alla polizia postale per minacce. Sei un buffone presuntuoso vergognati questo sito fa schifo!!! Dimostra quello scrivi non inventarti le cose

  22. Brian Boitano scrive:

    qui l’unico che ha preso una cantonata giacche non conosce il significato della parola quasi sei tu.

  23. pisellino scrive:

    caro Boitano, la sua rimane comunque una quasi diffamazione, passibile in ogni caso di una quasi denuncia. non faccia il furbo

  24. Karl Monni scrive:

    @boitano: ahahahahah pagliaccio arrogante! Dimostra quello che scritto, quasi o non quasi che sia!

  25. Brian Boitano scrive:

    non ho scritto nulla che nessiti di essere dimostrato. chiuso.

  26. Karl Monni scrive:

    No bello, tu non hai scritto nulla che POSSA essere dimostrato, ed infatti hai difammato una persona intenzionalmente, dato che ti ho dimostrato, documentandolo a differenza di te, l’esatto contrario di quello che hai scritto.
    Se adesso dicessi che siccome tu hai scritto “speriamo che venga fermato prima” allora vuol dire che tu lo vuoi QUASI aggredire ti starebbe bene? Non credo.
    E sicuramente non potrei dire che non devo dimostrare nulla perchè ho scritto quasi.
    Quindi non dire stupidaggini, in questo sito voi fate informazione e commentate informazioni. Che credibilità credi di avere se diffondi informazioni false che non sono minimamente avvallate da uno straccio di dichiarazione del diretto interessato? Non facevi più bella figura a dire che ti sei sbagliato? Sei un arrogante diffamatore senza alcuna credibilità, tutti devono sapere che in questo sito riportate informazioni false, siete QUASI pagati da qualcuno forse?

  27. The Professor scrive:

    Caro Karl Monni, la invito a dare una rinfrescata al suo italiano: un risciacquo dei panni nell’Arno non le farebbe male. “Difammato” è una delle parole più illeggibili che mi sia capitato di leggere, soprattutto in bocca ad un manettaro che dovrebbe usare tale parola con un minimo di cognizione di causa.

    Distinti Saluti
    The Professor

  28. Karl Monni scrive:

    caro the professor il verbo diffamare in italiano significa attribuire falsamente a qualcuno gravi colpe che attentano alla sua onorabilità. In questo caso l’autore dell’articolo ha attribuito a di pietro delle colpe che non ha sulla base di informazioni false ed indimostrate (se invece lo sono aspetto la dimostrazione), e che se avesse avuto sicuramente lo disonorano. quindi è stato diffamato.
    basta fare una ricerca con goggle per trovare vocabolari in rete che confermano ciò che ho detto. questo è il primo che ho trovato http://www.etimo.it/?term=diffamare forse in questo modo le diventa più leggibile caro professore!
    ma forse tu puoi dimostrare che invece il contenuto del commento è vero. aspetto
    quanto al mio italiano tu non ti preoccupare, meglio dire una cosa giusta scritta male che una DIFFAMAZIONE scritta con tutte le regolette

  29. The Professor scrive:

    Egregio Sig. Monni,
    ne ho visti tanti simili a lei nella mia lunga vita da insegnante.
    Sicuramente lei da piccolo era il tipico studente odiato da tutta la classe perchè pensava di entrare nelle grazie dei professori facendo la spia, riferendo quello che facevano gli altri compagnetti, come sbaciucchiarsi nei corridoi, fumare in bagno o copiare il compito.
    Contatti pure la segreteria dell idv, magari in premio le daranno un mazzo di volantini da distribuire in piazza.

    Con immutata stima
    The Professor

  30. Karl Monni scrive:

    eGREGIO sIGN pROFESSOR lei può buttare in vacca il discorso quanto le pare, resta il semplice ed incontestabile fatto che oltre a prendere per il giro e andare sul personale sull’argomento trattato avete fatto una figura di merda clamorosa. vI è sTATo sEMPLIcEmEnte chIeSTo DI riportare UNo sTRAccio di diCHIARAZIOone di DI DIPIETRO che conFERMAsse quanto è stato scritto e finora avete parlato d’altro e vi siete arrogantemente arrampicati sugli specchi. questo vi qualifica agli occhi dei vostri lettori che d’ora in poi, se npon sono degli ippocriti, si renderanno conto che non siete credibili e parlate di cose false che non siete capaci di dimostrazione. siccome viste le premesse e le conseguenze me ne guardo bene dal continuare a seguirvi con questo vi saluto e spero che avete le palle di non cancellare questi commenti. BUFFONI. ciaooooooooooooooooooo.

  31. The Professor scrive:

    Egregio sig. Monni, difammato poteva essere un caso, ma ippocriti è una conferma che il suo italiano debba essere migliorato parecchio.

    A meno che lei non volesse parlare di qualche animale mitologico quale l’ippogrifo, la chimera metà cavallo e metà grifone citata dal Sommo Ariosto nell’Orlando Furioso.

    L’ippocrito potrebbe essere un cavallo dopato, con un alto valore di ematocrito, che potrebbe essere fraudolentemente usato nelle gare di ciclismo in luogo di un ipotetico cavallo di ferro noto come bicicletta.

    Distinti saluti
    The Professor

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)