Binetti: divorzio a San Valentino

Binetti: divorzio a San ValentinoChe ci fosse aria di crisi era noto, ma che il “divorzio” avvenisse proprio il giorno di San Valentino proprio non ce l’aspettavamo.

Tralaltro parlare di divorzio con una come lei è un’azzardo, ma non ha lasciato il proprio partner, ma il proprio partito.

Se non l’avevate capito si parla di Paola , la parlamentare Pd di area cattolica in rotta da tempo con l’area piu radicale del proprio partito.

Ma la senatrice non è la prima a fuggire da un PD sempre meno centro-sinistra, e non sarà neanche l’ultima, visto che verosimilmente si porterà dietro la sua corrente politica.

Che l’abbandono era questione di poco, gia si sapeva, magari i piu credevano che avrebbe aderito al movimento del primo grande esule del PD dell’era Bersani,  l’Alleanza per l’Italia di Rutelli, ma cosi non è stato.

Ha invece deciso di entrare a far parte della compagine di Pierferdinando , l’, e spera di poter ricreare una formazione di centro di matrice cattolica, come quella di De Gasperi  “partito-pensatoio del 15-20%”,  che rappresenta i suoi valori, insieme con esponenti di area cattolica da reclutarsi tra le file di PD e .

La misura era piena, “Mi sono sentita un bersaglio, mi è stato negato il diritto alla parola e alla rappresentanza dei valori ”, ha commentato augurando alla Bonino di perdere la sfida del Lazio, candidatura da lei definita un’autogol del PD.

Lacrime di coccodrillo dai principali esponenti PD a partire da Bersani che si è detto particolarmente dispiaciuto, cosi come Castagnetti, uno dei pochi cattolici rimasti nel PD,  che non condivide la scelta e la considera una grave perdita (anche se verosimilmente sarà uno dei piu papabili nella scelta di seguire la propria collega di partito…),  o di Follini che si dice preoccupato dai tanti burocratici silenzi per il lungo stillicidio di abbandoni.

Calderoli invece condivide e rispetta la scelta, ma lancia una frecciatina invitando la senatrice, per coerenza, a dimettersi visto che è stata eletta coi voti del PD.

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

2 Risposte

  1. Damiano scrive:

    E di Luxuria che sta per entrare nel PDL che ne dite?

  2. Brian Boitano scrive:

    non sta (ancora) entrando nel PDL x fortuna…
    :)
    certo che con la Binetti non ci andrebbe tanto d’accordo 😛

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)