Prescrizione per Mills ma nessuno ha vinto

Prescrizione per Mills ma nessuno ha vinto Resta un mistero come in area di Centrodestra si possa esultare per una dell’avvocato accusato di essere stato corrotto da attraverso il passaggio di denaro per un ammontare di 600.000 dollari.
La infatti ha appurato senza ombra di dubbio che la c’è stata, resta da stabilire quale sia la responsabilità concreta di Berlusconi che secondo i è il vero e proprio .
Domani comincia il a Berlusconi che cadrà inevitabilmente in prescrizione nei primi mesi del 2011.
Siamo abituati (male) da tempo a considerare i provvedimenti giudiziari che riguardano il Cavaliere come partite giocate dai suoi sostenitori contro i suoi detrattori e quindi sorge spontanea la domanda: ma chi ha vinto?
Nessuno, non ha vinto nessuno.
Non hanno vinto i magistrati di Milano che hanno fatto carte false per far risalire la data del reato al 2000 e quindi evitare che cadesse in prescrizione la condanna a Mills e che sono stati sbugiardati clamorosamente dalla Corte di Cassazione che ha ribadito come il cambio della data fosse una forzatura naturalmente a spese di tutti noi contribuenti per un processo che non si doveva nemmeno svolgere.
Non ha vinto Mills che seppur avendo vista decaduta la sua condanna per prescrizione rimane un corrotto e deve pure risarcire la presidenza del Consiglio con una sanzione di oltre 200.000 euro.
Non ha vinto Berlusconi che avrebbe preferito un’assoluzione nel merito e non per scadenza dei termini, cosa che lascia aperta l’interpretazione del processo che lo riguarda.
E ora? Ora ci saranno le solite dichiarazioni dei giustizialisti e dei berlusconisti, ci sarà la richiesta di Ghedini di non cominciare nemmeno il processo a Berlusconi visto che è certo che cadrà in prescrizione e che quindi saranno tutti soldi pubblici sprecati e ci saranno i cori di indignazione dell’opposizione.
Certo prima di lanciarsi in dichiarazioni avventate sarebbe meglio aspettare che vengano depositate le motivazioni ufficiali della sentenza ma sarebbe auspicabile, anche cavalcando il periodo elettorale, che Berlusconi rinunciasse alla prescrizione, partecipasse al suo processo compatibilmente con il suo ruolo istituzionale e dimostrasse la sua innocenza messa in dubbio dal processo Mills.
Ma sappiamo che questo probabilmente non avverrà perché raramente lo scatto di reni o il contropiede che ha reso famoso il Cavaliere viene sfoderato in ambito giudiziario.

symbel (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

1 Risposta

  1. giodex scrive:

    …. .ma sarebbe auspicabile, anche cavalcando il periodo elettorale, che Berlusconi rinunciasse alla prescrizione, partecipasse al suo processo compatibilmente con il suo ruolo istituzionale e dimostrasse la sua innocenza messa in dubbio dal processo Mills…..

    ah ah ah uhuhuuhu ahhah ahah ehe ehe eheheh ahahhahh …. ah ahha .ahhah …uff…uff.. eee….
    … grazie Symbel non ridevo cosi’ da anni, le sai sempre raccontare bene le barzellette … bellissima grazie!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)