Santoro (ri)scende in campo

Santoro (ri)scende in campoNon si puo pensare che un ex europarlamentare di sinistra possa scendere in campo, parole sue, (anche) per e infatti la che il conduttore di raitre sta organizzando tutto sembra fuorchè una per la libertà di stampa.

Quello a cui assomiglia è invece una manifestazione dove si fara’ politica anti Berlusconi, dove si riuniranno le voci a lui sgradite, dove nuove figure si uniranno al carro dei “reietti” per ottenere seguito, come i vari , e soci sanno ben fare.

E anche i supporter della manifestazione finiranno per schierarsi e sventolare la solita bandierina anti berlusconiana, se da una parte il sostegno di Repubblica e soci era ovvio, meno quello di e di .

Altra grande menzogna il dichiararsi a favore della liberta di espressione, quando è proprio lo stesso a far di tutto per far passare esclusivamente la propria tesi e i personaggi della propria parte politica, e di quella compagine della quale faceva parte solo pochi anni fa quando sedeva nell’europarlamento.

Ad ogni modo giovedi 25 marzo chi vorra potra vedere le sfuriate antiberlusconiane di Santoro,  finalmente al di fuori di quella televisione pubblica per cui paghiamo il canone, dato che la manifestazione non sarà , finalmente, prodotta dalla Rai.

Nel palco del Paladozza di (location alquanto sicura per richiamare il proprio pubblico) chi non avra di meglio da fare potra sentire i rosicamenti di Santoro e Travaglio,  le solite schifose battute di  Luttazzi , il solito Benigni che inveisce contro il premier, insomma tutte le solite cose che solo una certa parte dell’elettorato di sinistra apprezza, ma sempre utile per fare campagna elettorale, un po come il solito avviso di garanzia ad orologeria a cui la magistratura rossa ci ha abituato.

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

8 Risposte

  1. symbel scrive:

    Santoro riempirà il palazzetto grazie alla grande mano d’aiuto di Berlusconi che come sempre tiene vivi questi martiri con le sue ridicole esternazioni circa Annozero, Rai Tre e altre trasmissioni televisive che parleranno pure male di lui ma di fatto non gli hanno mai nuociuto sul serio dal punto di vista elettorale.
    Sembra che per Berlusconi il capo dell’opposizione sia Santoro e non Bersani e questo non è lusinghiero né per il governo né per l’opposizione.

  2. Mason scrive:

    Sbaglierò, ma l’impressione è che i Santoro ed i Travaglio siano una cospicua fonte di voti per il premier uscente. Ecco perchè si guarda bene dall’indicare Bersani come rivale, o tacere su questi, chiamiamoli così, rivali.
    Tutto ciò è sicuramente non lusinghiero nè per il governo nè per l’opposizione, ma questo ai vari politici ed in primis a Berlusconi interessa meno di zero.
    Quello che conta sono solo le poltrone, e il 25 marzo grazie all’ennesima performance di Santoro sono sicuro che l’uomo di Arcore se ne guadagnerà altre.
    Usciremo mai dall’empasse pro o contro Berlusconi? Forte del pelo che gli ricopre l’intero lo stomaco il premier ha giocato questa carta che ci impoverisce tutti (sminuendo il valore delle idee e sostituendolo con quello del “credo” in una persona) fin dal primo momento. Come potrebbe mai smettere, se poi il responso delle urne gli dà ragione?
    E’ intollerabile che in 16 anni da quando è “sceso in campo” la controparte non abbia ancora compreso che una fetta molto rilevante dell’elettorato Pdl brama fortemente una alternativa (vera). Invece non l’hanno mai organizzata, così che il furbo Casini si sta mascherando lui da “alternativa”.
    L’unico vero tentativo forse è stato quello di Veltroni, che trascinava la sinistra verso un vero progressismo e poteva creare i presupposti per chiudere il capitolo destra/sinistra (francamente assurdo che ancora qualcuno ci caschi) e apire quello del confronto tra “programmi”.
    Ma evidentemente il “programma” del centro-sinistra è ancora ben lontano da tutto ciò, con buona pace di noi poveri elettori e grande soddisfazione di Berlusconi, che in assenza dell’antagonista si bea della faziosità dei Santoro e Travaglio incrementando il suo bottino di voti….
    Applausi a scena aperta a tutti, nessuno escluso. D’altronde il mio pensiero ormai è noto…

  3. giodex scrive:

    Mi trovo in sintonia con cio’ che dice Mason, su Boitano invece mi duole ammettere che ancora, nell’utilizzo di certe frasi all’interno del suo “articolo” (se cosi’ si può chiamare), rivela la sua pochezza di intelletto.
    Lui si che vota Berlusconi perchè rappresenta l’espressione più vera del suo elettorato.
    Se vai in giro e cerchi chi vota Berlusconi compi impresa sempre più ardua, ma se ti chiedi, chi mai puo’ votare un vecchio pazzo ormai senza briciolo di lucidità mentale, lo puoi sapere leggendo Boitano.

    Mi piacerebbe sapere da Boitano cosa è per lui la libertà di stampa in Italia.

    Vorrei che mi dicesse cosa intende con il termine reietti, se per reietti significa non apparire più sulle 6 TV del nano, ma riempire i teatri di tutta Italia.

    Se c’è qualcuno che ha insegnato a sventolare bandierine, stile USA CONVENTION, quello è proprio lo psiconano.

    “far passare esclusivamente la propria tesi ” , è proprio una libertà di espressione, oppure tu pensi che sia libertà far passare solo la tesi di testa d’asfalto?

    La manifestazione non sarà prodotta dalla Rai, per il semplice fatto che tutto quello che passa in RAI deve essere approvato da uno staff del Berlusca, staff che comprende anche il direttore di Rai 1 e non solo.

    Se passi da Bologna il giorno della manifestazione, vai a vedere quanta gente ci sarà che “non avrà di meglio da fare”, da tutta Italia, non solo da Bologna. Ma sono certo che tu avrai di meglio da fare, magari stari a casa ad imparare il CREDO di Berlusca, o a capire come farà il suo governo a SCONFIGGERE IL CANCRO.

    Sugli avvisi di garanzia ad orologeria è anche inutile fare commenti, tanta è l’acqua che ormai ha preso il posto della materia cerebrale in quella tua testolina.

    Come ti ho detto altre volte Brian, torna in te, ce la puoi fare se spegni la TV e smetti di leggere Il Giornale.

  4. symbel scrive:

    @giodex: leggo che l’hai presa bene :D:D:D un commento molto pacato 😀

  5. Martin Sileno scrive:

    Vittorio Sgarbi una cosa buona l’aveva detta, ovvero che “silenziare” Santoro oltre a dare allo stesso una importanza esagerata impoverisce il panorama dell’informazione, e proponeva di aggiungere altre voci, magari altrettanto faziose, visto che non si è capaci di fare diversamente

  6. giodex scrive:

    @symbel

    In effetti … :-)

    forse ieri avevo le mie cose :-)

  7. MisterSil scrive:

    Fare queste trasmissioni al Palazzo delo Sport va benissimo. Quello che non sta né in cielo né in terra è farle alla Tv pubblica.

  8. Karl Monni scrive:

    Boitano parto dalla conclusione del mio intervento: ma sei nato tardo? al solito dimostri uno con poco acume che parla a vanvera senza alcuna cognizione di causa, che per di più calunnia ed offende gratuitamente chi non la pensa come te.
    Risparmiami le solite frignate come ‘il tuo linguaggio è violento’ ‘non ai argomenti’ ed altre scemenze, tu parli e giudichi un evento che ancora non è acaduto e coloro che vi parteciperanno, questo basta per definirt.
    Ed eccoti gli argomenti:
    Primo: parli che Santoro è un “ex-parlamentare” come se fosse motivo di biasimo, ed invece non ti rendi conto che questa condizione è doverosa per non avere referenti politici e x non essere in una possizione ricattabile, a differenzia di quello che fanno moltissimi altri che sono in manifesto conflito di interessi. Questo non vuole dire che di fatto santoro non faccia politica in televisione e non favorisca, indirettamente, i partiti di opposizione, ma non mi spiego allora come Santoro e soci siano così degni di biasimo e non la stragrande maggioranza di tutti i mezzi di informazione che fanno esattamente lo stesso per la maggioranza parlamentare e l’esecutivo: cito ad esempio il fatto che il TG1, che è il telegiornale più seguito d’Italia (dati alla mano) è palesemente ed apertamente schierato con il governo, evita di riportare informazioni lesive per il consenso (molti dati economici istat) e ne manda delle altre che lo mettono in buona luce; oppure il fatto che Vespa assieme a belpietro furono chiamati da berlusconi a casa sua per decidere come impostare porta a porta in difesa del premier! Potrei andare avanti all’infinito, ma quello che si può concludere è che in questa guerra di fatto il problema è che tu non scegli di stare da parte dell’informazione imparziale e della libertà di stampa, ma decidi di metterti contro informazione alternativa, magari anche faziosa, che però è e resta in netta minoranza rispetto a quella a favore dell’esecutivo, per precisa volontà inopportuna ed illecita dell’esecutivo stesso!
    Lo scandalo che è uscito fuori da poco sulle pressioni di berlusconi sull’autohority di garanzia e su Masi sono una dimostrazione non necessaria di questo!
    Secondo: tu non ti rendi conto che anche fare anti-berlusconismo è libertà di stampa! La situazione che si è generata è che l’esecutivo ha impedito che ci fosse informazione alternativa, magari e sicuramente faziosa, ma non certo più faziosa e più diffusa della macchina mediatica di cui il premier già dispone in barba alla par condicio, con un duopolio televisivo ed un potere editoriale DI FATTO che non garantiscono l’imparzialità dell’informazione, che comunque non viene nemmeno cercata e coltivata come valore (anche costituzionale)! Quindi tu non chiedi a santoro di non essere fazioso, tu non vuoi che esista dissenso, indipendentemente dalla qualità giornalistica e politca di quel dissenso
    Quarto: da quello scrivi sembra propio che tu annozero non lo hai mai visto in vita tua (o frose non sei in grado di capirlo), perchè in trasmissione è SEMPRE presente il contraddittorio ed è sempre dato un grande spazio alle repliche.
    In conclusione delle due l’una: o sei pagato per scrivere queste calunnie prive di fondamento oppure sei realmente uno che parla a vanvera. Vergognati e smettila di insultare se non vuoi essere insultato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)