Supercoppa in Cina

Supercoppa in CinaI cinesi vengon da noi a vender vestiti, il calcio non trova di meglio che andar a vender l’argenteria di famiglia in . Siglato l’accordo tra Lega e un’agenzia dagli occhi a mandorla per disputare a Pechino almeno tre edizioni della nei prossimi 4 anni. La nostra Serie A si svende all’ingrosso, certificando la valenza di una coppa portaombrelli e strappandola ai tifosi italiani proponendola in Oriente ad orari incompatibili per una decente platea nazionale. Possibile una scelta talmente miope? Per qualche denaro fresco e qualche sponsor d’accatto si svilisce una competizione, confermando che due competizioni su tre di casa nostra (ci metto anche la Coppa Italia) sono bigiotteria scadente. E chissà che non si portino dietro anche una Serie A che perde appeal ogni anno che passa. Mentre Wembley straborda di pubblico per Charity Shield, Coppa di Lega e F.A. Cup, noi facciamo la figura degli accattoni.

Rudy Basilico Turturro (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)