L’inter e l’illecito sportivo

L\'inter e l\'illecito sportivoAnche il procuratore federale Stefano è arrivato all’evidenza dei fatti. Ovvero che, in base alle telefonate depositate agli atti nel processo di Napoli di giustizia ordinaria, l’ nel 2006 si è macchiata della violazione dell’articolo 1 di lealtà sportiva e violazione dell’, ovvero di illecito sportivo diretto; per far capire quanto sia grave e pesante basti pensare che quest’ultima violazione non è mai stata mai imputata a Luciano Moggi durante i due gradi di giudizio nel processo sportivo.
Con gran sollievo della FIGC, del gruppo Rcs e di gran parte dei media, che in questi anni hanno fatto da megafono al PM Narducci, la prescrizione è giunta in tempo. Per cui l’unica conseguenza sarà quella di togliere uno scudetto mai vinto sul campo, ma nel frattempo la geopolitica calcistica italiana è stata stravolta e cambiata da un processo indiziario, sommario ma soprattutto incompleto, proprio come avvenne per la prima repubblica con tangentopoli. Questi dunque i fatti crudi.
Massimo Moratti non ci sta. Con la tipica arroganza di chi non è abituato ad essere giudicato, ma piuttosto ad essere blandito da una stampa senza unghie, ha fatto sapere che “Palazzi si sbaglia. Io non lo accetto, l’inter non lo accetta”, usando, lui si, un cadavere () uno scudo umano, per nascondere le proprie responsabilità.
Una possibilità di riscatto ci sarebbe, ovvero un beau geste del presidente. Non dico di rinunciare alla prescrizione, quello sarebbe troppo per il petroliere ecologista, ma di rinunciare lo scudetto ormai sporcato quello si.

Martin Sileno (redattore)

Martin Sileno

collaudatore di illusioni, menefreghista e blogger

Ti potrebbe interessare anche...

14 Risposte

  1. Devsol scrive:

    Che sia stato più o meno giusto assegnare a caldo lo scudetto del 2006 all’inter possiamo parlarne sino a quando il calcio non esisterà più. Ma non si può paragonare il dirigente Facchetti (che telefonava al designatore arbitrale come alla fine facevano tutti, ieri Palazzi ha fatto anche i nomi di Cellino del Cagliari e Campedelli del Chievo)col mafioso Moggi che chiudeva gli arbitri negli spogliatoi per non aver arbitrato come voleva lui!!!

  2. Martin Sileno scrive:

    Cellino e Campedelli hanno violato solo l’art. 1, quello di lealtà sportiva, Facchetti oltre a quello ha violato l’art 6, che è appunto l’illecito sportivo.
    Ma il problema non è Facchetti, o lo è marginalmente, il problema è che colui che si è sempre proclamato onesto (Moratti) si sta comportando esattamente come Berlusconi, attaccando i PM e usando la prescrizione come ombrello; con la differenza che quest’ultimo viene coccolato anche dalla una stampa solitamente censoria con simili comportamenti.
    Moggi sarà pure lombrosianamente il colpevole perfetto, ma è stato assolto con formula piena dalla giustizia ordinaria dal tribunale di reggio calabria per il presunto sequestro di persona di Paparesta. Ed è stato assolto anche dal tribunale di Lecce (per lecce juventus) e di Roma (processo Gea, e processo sui sorteggi arbitrali) rinunciando, lui si, alla prescrizione.
    E’ come se io al telefono mi vantassi di aver ucciso il Papa e il pm mi avesse creduto sulla parola, senza verificare che il Papa fosse vivo.
    Le indagini nel 2006 sono state fatte così.

  3. MisterSil scrive:

    Qualunque appassionato non appena arriva all’età della ragione capisce che nel calcio non esistono gli onestoni. E neanche gli onestini.

  4. Damiano scrive:

    Davide, se scrivi ancora che Moggi ha chiuso Paparesta negli spogliatoi, mi dispiace, ma mi dimostri di non esserti informato su Calciopoli e di non aver letto una beata mazza sull’argomento.
    Detto questo uno dei pilastri della calciopoli del 2006 fu “la esclusività e l’abitualità dei rapporti di Luciano Moggi con i designatori arbitrali”
    Molte sono state le reazioni alle tre paginette di Palazzi, e tutti i quotidiani (sportivi e non) hanno sguinzagliato i loro campioni del commento sportivo. Le opinioni sono le più disparate, alcune anche bene argomentate, in altri casi si tratta invece di puro delirio.
    C’è però un aspetto di importanza fondamentale che nessuno ha evidenziato, e non certo per mancanza di arguzia o capacità professionale. Si tratta di un elemento su cui si fonda tutta Calciopoli: l’illecito strutturale.
    L’illecito strutturale è il reato per cui la Juventus è stata mandata in B, e le sono stati tolti due scudetti. In pratica, si tratta di un modo folcloristico per definire la rete di rapporti esclusivi che Moggi avrebbe costruito per condizionare il campionato, che sarebbe stato condizionato in assenza di partite truccate. Insomma, un modo ingegnoso per giustificare una condanna basata sul nulla.
    L’esclusività dei rapporti con i vertici arbitrali è un elemento essenziale per la condanna sportiva del 2006. Ora, Palazzi nelle sue tre paginette scritte in un pessimo italiano giuridico dice che per molti tesserati sono state riscontrate delle fattispecie (prescritte e quindi non procedibili) di rilievo disciplinare. Sappiamo che le fattispecie sotto esame altro non sono che le numerosissime telefonate con i designatori, e in alcuni casi con gli arbitri. Senza volerlo, Palazzi ha quindi dimostrato che non esistevano affatto rapporti esclusivi di Moggi con i designatori.
    Piaccia o non piaccia, con quelle sue tre paginette Palazzi ha demolito l’illecito strutturale, e di conseguenza tutto il suo lavoro sul caso Calciopoli. I rapporti esclusivi non c’erano, il pilastro su cui si fondano le sentenze del 2006 è crollato, ed a maggior ragione ci attendiamo nel futuro una revisione del processo sportivo.

  5. Damiano scrive:

    Dimenticavo: forse non tutti sanno che nella sentenza sportiva contro Moggi e la Juve, fu riscontrata una ripetuta violazione dell’articolo 1 del Codice di Giustizia Sportiva ossia quello relativo alla slealtà sportiva.
    A Facchetti e all’Inter viene invece contestata la violazione, oltre all’articolo 1, anche dell’articolo 6 ossia quello dell’illecito sportivo, cosa ben più grave.

    p.s. sarebbe anche interessante capire come mai Moratti cedette la presidenza a Facchetti proprio nell’anno delle telefonate e come mai Palazzi, idolo dell’Inter fino a 48 ore fa, sia casualmente diventato un brutto cattivone…

  6. Devsol scrive:

    Caro Damiano, a me non interessa se grazie ai magheggi degli avvocati, Moggi è stato scagionato dalla giustizia ordinaria per l’imputazione di aver rinchiuso Paparesta negli spogliatoi. Lo stesso arbitro l’ha negato? Beh di certo l’omertà non l’avrà inventata lui! Secondo me Mad Luciano ha fatto quello e più di quello, e per fortuna gli hanno confermato la radiazione.
    Io mi chiedo solo una cosa. Se Facchetti giostreggiava con gli arbitri allo stesso modo di Moggi e Galliani perché un favorino all’inter non è mai stato fatto? Ma che illecito sportivo può essere quello che non porta nessun beneficio in classifica? Ma che truffa può essere se dal 1989 al 2006 l’inter non vinceva uno straccio di scudetto?
    Un’altra domanda invece sorge spontanea…Perché la Juve dal 2006 è diventata una squadra al massimo da quarto posto? Ci si rifugia dietro la scusa del terremoto provocato da calciopoli? Ci poteva stare dopo il primo anno in A, risaliti dalla B, al massimo dopo 2, ma poi sarebbe dovuta tornare competitiva. Invece trovandosi a dover lottare senza gli aiutini a cui era abituata si è trovata decisamente in difficoltà.
    Quest’anno la Juve deve solo pensare a lottare per lo scudetto sino all’ultimo, senza pensare al tormentone del titolo del 2006. Perché chi è ossessionato dal passato non ha futuro…
    E sinceramente mi dispiace non avere una Juve ad alti livelli!
    Forse:)

  7. Martin Sileno scrive:

    guarda, io me ne frego delle diatribe tra i tifosi. La cosa è molto semplice: o l’inter rinuncia alla prescrizione e si fa processare come tutte le altre squadre nel 2006 o altrimenti chi li definisce delinquenti salvati dalla prescrizione è pienamente legittimato.

  8. Devsol scrive:

    Ma perché queste intercettazioni sono arrivate solo 5 anni dopo?
    Sarà il buon Facchetti e il buon Prisco che dall’alto hanno fatto in modo che arrivassero a reato prescritto?:) oppure gli avvocati di Moggi si son dati da fare in ritardo?
    La società Inter sarebbe una pazza a rinunciare alla prescrizione perché anche se dovesse essere realmente innocente in troppi vogliono la sua testa, quindi sarebbe un processo dall’esito falsato:)

  9. Damiano scrive:

    Guarda, potrei trovare un motivo per tutte le domande che ti fai (dal ricordati che il numero uno di Telecom era anche il numero due dell’Inter, dal ricordarti che Guido Rossi era fino all’anno prima consigliere d’amministrazione dell’Inter, dal ricordarti che CASUALMENTE Moratti cedette la presidenza a Facchetti proprio nell’anno delle telefonate ecc)

    ma mi limito solo a ricordare questo: a fronte di due o tre campioni (Vieri, Ronaldo..)negli anni avevate in rosa
    Sorondo, Rambert, Caio, Vampeta, Emre, Okan, Farinos, Georgatos, Keane, Pasquale, Colonnese, West, Gresko, Dalmat, Cauet, Gamarra, Rivas, Martins, Brncic, Padalino, Sukur, Pacheco, Kallon, Macellari, Cirillo, Peralta, Ferrante, Camara, Ze Elias, Brechet, Van der Meyde, Luciano, Gonzalez, Karagounis, Fadiga, Pinilla..le cessioni di Pirlo, Seedorf ecc ecc ecc
    bastano come spiegazione sui vostri mancati scudetti o vogliamo continuare ad attaccarci a quello che ti raccontano i barbieri e la Gazzetta (che all’improvviso è diventato il giornale dei cattivoni)?

    p.s. ma se eravamo una squadra di dopati e ladri mi sai spiegare come mai il tuo presidente si è preso Lippi, Peruzzi, Paulo Sousa, Jugovic, Vieira, Ibrahimovic ecc ecc???

  10. Damiano scrive:

    Che poi, francamente, è veramente incredibile affermare che guarda caso la Juve dopo Calciopoli non abbia più vinto e che quindi prima vinceva solo perchè c’era Moggi.
    Si può essere interisti ma dire questo è inaccettabile.
    Una squadra che aveva come 11 titolare Buffon, Zambrotta, Thuram, Cannavaro, Emerson, Vieira, Camoranesi, Mutu, Nedved, Trezeguet, Ibrahimovic secondo te vinceva solo per degli imbrogli?
    E sai bene perchè dopo Calciopoli non abbia più vinto:
    sostituire Mutu, Cannavaro, Thuram, Zambrotta, Vieira, Emerson, Ibrahimovic in un colpo solo, dopo che la squadra era stata costruita in anni e anni secondo te era facile?
    Senza i soldi della Champions che è mancata sia nella stagione 2006-2007 sia in quella 2007-2008?
    E’ come se all’Inter avessero tolto in un colpo solo Ibra, Cambiasso, Maicon, Samuel, Cesar, Eto’o e Zanetti, quanto credi che ci avrebbe messo a rivincere uno scudetto? SECOLI

  11. Devsol scrive:

    Prima di tutto complimenti per la conoscenza dei giocatori del passato dell’inter. Neanch’io mi ricordavo tutti quei nomi:) Anche perché la maggior parte di quelli li ho proprio rimossi volontariamente!
    Poi devo dirti che mi hai frainteso su una cosa! Non ho mai detto che laJuve vinceva solo per il sistema Moggi. Sono il primo a riconoscere che era composta da grandi campioni e guidata da grandi allenatori(su tutti Capello e Lippi). Ma è anche vero che in Champions non brillava come in campionato. Comunque io ho solo detto che la società Juve era abituata ad avere le spalle coperte ed essersi trovati all’improvviso scoperti e vulnerabili ha portato l’inevitabile conseguenza di non riuscire più ad organizzarsi e a imporsi a grandi livelli. Comunque ribadisco, la Juve deve pensare al futuro e non più al passato, altrimenti la svolta tanto attesa non arriverà :)

  12. Martin Sileno scrive:

    ricordo che le indagini le hanno condotte insieme auricchio e ARCANGIOLI… quello che ha fatto sparire l’agenda rossa di borsellino… credo non serva aggiungere altro.

  13. giodex scrive:

    Per favore non nominare ARCANGIOLI che girano le palle a elica…

  14. Anthony scrive:

    Caro Devsol per tanti interisti gli asini volano e gli unicorni esistono,ma dopo che tutto è venuto a galla ho conosciuto e conosco gente di fede nerazzurra che non seguono più il calcio perché si sono resi veramente conto delle porcate che avete commesso e che mettono anche il triplete in discussione,dopo aver distrutto la più grande società calcistica in Italia depredando i giocatori più forti di quella rosa (che prima avete definito dopati,ladri,scarsi o bidoni) che vi ha permesso di fare allenamento in Italia e giocare forte in Champions (anche li strani episodi sono accaduti,vedi Barca e Chelsea con rigori negati e cartellini mancanti),anche per questi fatti schifosi che il vostro triplete è arrivato,oggi 2016 devi vedere come stanno le cose e mi pare che tutto è tornato al suo posto ossia,noi siamo dove eravamo e voi pure,basta un minimo di logica affiancata da dignità per capire le cose come sono state fatte male,ricordo anche che prima del 2006 il campionato migliore al mondo era il nostro dove talenti italiani ne uscivano a pacchi grazie anche ad una società che valorizzava il talento italiano giovane,dal 2006 in poi in Italia non si è visto più un fuoriclasse all’altezza di questa parola,adesso lascio voi leggere tra le righe e ragionare di logica e dignità e se sei intelligente penso che stari zitto o ammetterai che forse tutta questa onestà di Moratti e Facchetti e in fase di tentennamenti. Grazie e ciao a tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)