Il browser gay unfriendly

Polemiche sul nuovo CEO di Foundation, , accusato di aver appoggiato nel lontano 2008 un comitato referendario sfavorevole alle unioni matrimoniali omosessuali in .

La cosa non è sfuggita a un sito di incontri omossessuali, tale Okcupid, che ha voluto caldeggiare la vicenda facendo apparire un messaggio che invitava a cambiare se si visita il sito con Firefox, il famoso che fa capo alla fondazione, spiegando la mossa e le colpe del quale si sarebbe macchiato il nuovo amministratore delegato, sfruttando l’occasione per farsi un bel pò di pubblicità gratuita.

Queste polemiche hanno costretto Mozilla a emanare un comunicato, nel solito stile boldriniano , dove per mezzo del suo blog, infarcendo il post in questione del solito politically correct , si ribadisce che la fondazione sostiene le pari oppurtunità compreso il matrimonio  delle coppie .

Mi chiedo come tutto questo abbia a che fare con un browser,anzi se ci pensiamo è in atto un tentativo di ghettizzazione degli inconsapevoli utenti , a cui poco importa cosa pensi l’amministratore della società che produce il proprio browser, dove si vuole far fuori un software particolarmente famoso, tralaltro ingiustamente, solo perchè qualcuno all’interno della proprietà non la pensa in un determinato modo?

Mi sembra un modo alquanto retrogrado di emarginare gli utenti di uno dei prodotti più moderni, solita antitesi creata da quel , per citare una canzone di Elio e le storie tese, “cartello di ” che vuole sempre decidere di moda e morale, infischiandosene di problemi ben più seri.

Aggiornamento: Alla fine Eich, inventore del Javascript,  padre di uno dei linguaggi fondamentali per internet e per gli smartphone, si è dovuto dimettere. Ebbene si , pare che il “cartello di ricchioni” di cui sopra abbia tale potere decisionale: una vergogna, sopratutto perchè si va a ficcare il naso nelle irrilevanti vicende private del singolo, tralaltro in un ambito totalmente distante da ciò di cui si occupa per lavoro,  e privando la fondazione di un tecnico di indubbio e riconosciuto valore, reo solo di pensarla in maniera diversa da quella certa elite. Vergogna!

 

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

More in Immagini

(1 of 981 articles)