Il presidente della Panda grigia

mattarella-panda

Sergio è stato eletto della repubblica.

Subito i giornalisti si sono affrettati a cercare di fare un profilo del nuovo inquilino del Quirinale, ma hanno avuto le loro difficolta: dato che il politico siciliano non rilasciava interviste da piu di sette anni, ed è conosciuto bene solo dai giornalisti più anziani. Per poter riempire le pagine di giornali e tg si è dovuto inventare un profilo: quello del personaggio umile, ligio custode delle regole.

E per sottolineare questo profilo ci si è concentrati sul fatto che è stato fotografato a bordo di una comunissima Fiat grigia, anziche sui macchinoni dove generalmente i politici romani vengono fotografati. Umile ci potrebbe anche stare (magari se si chiude un’occhio sulle pensioni da professore universitario, deputato, ministro e da giudice costituzionale), ma rispettoso delle regole no: come si può evincere dalla foto qui in alto, il neo presidente non si allaccia la cintura di . La cosa certo potrebbe sembrare una banalità veniale, ma non lo è affatto. In primis se sei il presidente della repubblica DEVI dare l’esempio e rispettare le regole: se non rispetti quelle più banali, mi aspetto che non lo faccia anche con quelle ben più importanti, altro che ligio custode delle regole, che magari non valgono per quella casta di cui fa parte. E in secundis non allacciare le non è una mossa saggia per nessuno, dal comune cittadino al presidente: in caso di incidente , che magari potrebbe capitare per sfuggire a qualche giornalista o per arrivare in tempo a qualche impegno istituzionale, è una delle poche cose capaci di salvare la vita.

Daltronde se si ha un’incidente come detto non importa chi ne sia coinvolto, uomo comune o personaggio importante: ci si fa male (o ci si lascia la pelle) allo stesso modo, e non vorremmo doverci sorbire a breve un’ulteriore elezione del presidente della repubblica.

 

 

Brian Boitano (redattore)

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi articolo precedente:
Un treno di polemiche

Ormai lo scontro sulle unioni civili non lo si fa più nelle aule del parlamento , ne è una prova...

Chiudi